Tipi di chip NAND nelle pen drive.

Le memorie NAND flash sono alla base di innumerevoli prodotti consumer. Data l’enorme diffusione e il loro vasto campo di applicabilità nel tempo si sono sviluppate nuove soluzioni atte a ridurre costi di produzione e a semplificarne la produzione.

Ad oggi il chip di memoria di una pen drive può essere presente in diversi formati con le medesime specifiche.Tipi di chip nelle pen driveQueste nell’immagine sono 4 tra le più comuni versioni di NAND chip utilizzati in una chiavetta USB. Da destra uno dei più comuni, la versione TSOP che generalmente presenta 48 piedini disposti su 2 file nei lati più corti. Continue reading


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Una SD contro l’acqua di mare

Un cliente allarmato ci contatta per sottoporci il suo problema: di ritorno dalle vacanze non riesce a recuperare le foto dalla sua SD card.

Secondo quanto ci dice la memory card è accidentalmente caduta nell’acqua di mare. Immediatamente ha provveduato ad asciugarla con un panno morbido e con il phon. A quanto sembra la memory ha funzionato ancora e il giorno stesso ha scattato altre foto. Il problema si presenta alcuni giorni dopo quando improvvisamente la scheda non viene più riconosciuta ne dalla macchina fotografica ne dal computer. Continue reading


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Pen drive con connettore USB spezzato

Uno dei casi più comuni che ci capita di trattare è il classico connettore USB staccato dalla pen drive. Finchè la pen drive resta inserita nella porta USB è certamente molto delicata e soprattutto diviene una sporgenza ideale per ricevere colpi. Una delle situazioni sfortunatamente più diffuse è forse il calcio involontario alla chiavetta USB infilata nel PC sotto la scrivania o anche il PC portatile che cade con la pen drive inserita.

Quando il circuito della pen drive non si spezza generalmente negli urti di media intensità la prima parte che cède è il connettore USB in quanto collegato al PCB con i soli piedini. Nella foto seguente esaminiamo proprio un caso simile.

Continue reading


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Quando la MicroSD si spezza

Recuperare dati da una memory card spezzata generalmente non rappresenta un problema, tuttavia quando si ha a che fare con una microSD il discorso è ben diverso.. Come abbiamo già descritto in un precedente post le microSD presentano delle particolarità costruttive che le rendono diverse dalle altre memory card. A differenza ad esempio delle comunissime SDcard non c’è un guscio in cui è rinchiuso PCB e componenti ma un’unica fusione di un polimero plastico che incorpora tutta la componentistica miniaturizzata e allo stesso tempo ne costituisce il corpo. MicroSD Continue reading


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Se la SD si è piegata

Cosa succede se la SD con le foto delle vacanze si è piegata? …forse tenerla nel portafogli o in tasca non è stata una grande idea.

Le SD card sono nornalmente piuttosto resistenti, tuttavia può capitare che a seguito di una maldestra operazione, come ad esempio estrarla o inserirla con troppa forza dalla macchina digitale o dal lettore USB, la scheda ne esca piegata.

Esaminiamo a questo proposito una situazione simile toccata a una SD Transhend da 1Gb. Il cliente non specifica il tipo di danno subito, dice che semplicemente la scheda non viene rilevata dal computer e dalla macchina digitale. Effettivamente a una prima superficiale osservazione la scheda appare integra e senza alcun danneggiamento visibile.

Continue reading


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS